Credo che sia ora di finirla con la storia che il Coronavirus ci renderà migliori. Pensare che un qualsiasi fattore esterno, positivo o negativo, renderà tutti più buoni, generosi, empatici o altruisti a prescindere è una sonora scemenza.

Non fraintendetemi, è vero che alcuni di noi durante i momenti di crisi tirano fuori il meglio di sè, sviluppano la creatività, trasformano una ditta in fallimento in un negozio fiorente, sentono un forte richiamo a fare del bene, fanno affiorare emozioni che credevano assopite da tempo.

Questo, però, non è un processo automatico che coinvolge tutti gli esseri umani. Chi ha realizzato questo percorso, infatti, aveva già dentro di sé il bisogno e la capacità di cambiare, di migliorarsi, di tirare fuori lati meravigliosi della propria personalità che erano stati accantonati.  Altri, invece, hanno semplicemente affinato il proprio egoismo, ciecità e meschinità. In ogni momento di crisi ci sono gli eroi, che rischiano la propria vita per salvare altri, e i vili, che speculano sulla sofferenza altrui.

L’evoluzione personale è basata sul lavoro di ognuno di noi, sullo sforzo quotidiano per essere migliori. Nasciamo con un certo bagaglio genetico, ci viene data una certa educazione e cultura, poi quello che facciamo con ciò che abbiamo ricevuto dipende solo da noi. Non possiamo aspettarci che tutti ora si preoccupino per l’ambiente perchè chi non lo considerava un tema urgente prima del Coronavirus, non lo metterà tra le proprie priorità dopo.

Ci sono, però, coloro che con la scossa di questi ultimi mesi hanno aperto definitivamente gli occhi e sentono dentro di sè la necessità di vivere in un mondo migliore. A loro è diretto questo messaggio:

Coltivate dentro di voi la gentilezza, la solidarietà, l’amore per l’ambiente, la voglia di vivere in una società più giusta in cui non ci siano grandi differenze sociali e nella quale lo Stato è al servizio di tutti.

Cominciate da voi stessi perchè come dentro,così anche fuori: ciò che abbiamo dentro si riflette nella società intorno a noi.

Lavorate sulla vostra coscienza ed espandetela! Imparate ad amare voi stessi e,di conseguenza gli altri, ad accettarvi e ad accettarli coi loro difetti, parlate di uguaglianza, etica, valori morali e solidarietà. Non perdete tempo ed energie con gli odiatori seriali, loro non sono parte del vostro cammino. Ricominciate da voi e credeteci, se anche uno solo di noi si eleva, ci eleviamo tutti.

Pin It on Pinterest

Si continuas utilizando este sitio aceptas el uso de cookies. Más información

Los ajustes de cookies de esta web están configurados para "permitir cookies" y así ofrecerte la mejor experiencia de navegación posible. Si sigues utilizando esta web sin cambiar tus ajustes de cookies o haces clic en "Aceptar" estarás dando tu consentimiento a esto.

Cerrar